Statuto comunale

Ultima modifica 30 luglio 2020

Nell'esplicitare la propria autonomia ai sensi della legge 8 giugno 1990, n. 142 e successive modificazioni ed integrazioni, il Comune di Luzzi, memore delle antiche tradizioni di civiltà e di cultura, alimentate nel proprio territorio per molti secoli dalla presenza del primo monastero cistercense del Regnum Siciliae, intende ricollegarsi idealmente alle istanze di libertà e di autonomia che nel sec. XV si espressero in particolari Statuizioni. Tra di esse ricorda il primo Statuto che l'Universitas Luciorum ottenne da Bernardino Sanseverino, principe di Bisignano il 18 marzo 1507 e poi gli Statuti successivi che dilatarono via via la presenza e la responsabilità di cittadini nell’amministrazione della cosa pubblica.

Lo statuto
Allegato formato pdf
Scarica