Avviso - Accoglienza profughi conflitto Ucraina

Pubblicato il 15 marzo 2022 • Emergenza

PREMESSO CHE

 

  • Come noto è in atto una guerra armata all’interno dell’Ucraina che sta costringendo numerosi cittadini ucraini ad abbandonare il loro territorio.
  • Nel quadro dell’attuale situazione di crisi legata agli eventi bellici, si rende necessario far fronte alle eccezionali esigenze di accoglienza derivanti dal consistente afflusso in Italia di cittadini ucraini in fuga dal conflitto.
  • In tal senso, l’art. 3 del decreto legge 28 febbraio 2022, n. 16, recante “Ulteriori misure urgenti per la crisi in Ucraina”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28.02.2022, ha disciplinato specifiche misure riguardanti l’accoglienza dei profughi provenienti dall’Ucraina.
  • A tale riguardo sono stati emessi provvedimenti per disciplinare le attività di accoglienza dalla Protezione civile nazionale, dal Ministero dell'interno e dalla Regione Calabria e la Prefettura di Cosenza ha chiesto alle Amministrazioni comunali di segnalare strutture per l’accoglienza o qualsiasi tipo di bene pubblico o privato che possa essere di ausilio.
  • Il Nostro Comune, riservandosi di verificare quali beni pubblici mettere a disposizione, avvia quindi una ricognizione sul territorio per raccogliere l’eventuale disponibilità dei propri cittadini e delle associazioni all’accoglienza e al sostegno della popolazione ucraina in fuga dalle proprie case, mettendo a disposizione del Comune alloggi che verranno utilizzati per dare ospitalità ai profughi.
  • Diverse famiglie hanno già manifestato disponibilità ad ospitare persone e nuclei familiari provenienti dall'Ucraina, ovvero a mettere a disposizione per lo scopo immobili inutilizzati;

 

SI RENDE NOTO CHE

 

L'Amministrazione Comunale di Luzzi intende procedere ad una ricognizione, su tutto il territorio comunale, delle disponibilità di famiglie e singoli cittadini all'accoglienza temporanea e al sostegno di persone e nuclei famigliari provenienti dell'Ucraina e in fuga dalle zone di conflitto.

Il Comune di Luzzi intende, altresì, avviare una ricognizione volta alla disponibilità di immobili inutilizzati e/o dismessi da destinare agli scopi di cui sopra.

Il Comune raccoglierà le manifestazioni di interesse, che successivamente e di concerto con la Prefettura e/o le Istituzioni sovraordinate di Governo, verranno valutate per l'attivazione dell'accoglienza solidaristica.

I cittadini e le Associazioni che volessero dare ospitalità ai profughi ucraini possono manifestare la propria disponibilità compilando il modulo allegato (da consegnare a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Luzzi oppure inviando una e-mail all’indirizzo luzzi@comune.luzzi.cs.it )

L'adesione al presente Avviso non comporta l'instaurarsi di obblighi da parte del Comune nei confronti di chi esprime la propria disponibilità.

Il trattamento dei dati personali contenuti nelle adesioni è autorizzato ai soli fini della presente procedura ai sensi del D.lgs. 196/2003 e ss.mm. e del regolamento Europeo n. 679/16.

 

 

                                                                                                    Il Sindaco                                                                   

                                                                                           f.to Geom. Umberto FEDERICO                                              

ukraine
Allegato formato pdf
Scarica