Sito ufficiale del Comune di Luzzi Sito ufficiale del Comune di Luzzi Sito ufficiale del Comune di Luzzi Sito ufficiale del Comune di Luzzi
Sito ufficiale del Comune di Luzzi
Sito ufficiale del Comune di Luzzi
Sito ufficiale del Comune di Luzzi
Sito ufficiale del Comune di Luzzi

Statuto del Comune di Luzzi

LNell'esplicitare la propria autonomia ai sensi della legge 8 giugno 1990, n. 142 e successive modificazioni ed integrazioni, il Comune di Luzzi, memore delle antiche tradizioni di civilta' e di cultura, alimentate nel proprio territorio per molti secoli dalla presenza del primo monastero cistercense del Regnum Siciliae, intende ricollegarsi idealmente alle istanze di libert��ïÿý�ï�ÿ�ý e di autonomia che nel sec. XV si espressero in particolari Statuizioni. Tra di esse ricorda il primo Statuto che l'Universitas Luciorum ottenne da Bernardino Sanseverino, principe di Bisignano il 18 marzo 1507 e poi gli Statuti successivi che dilatarono via via la presenza e la responsabilit��ïÿý�ï�ÿ�ý di cittadini nell'amministrazione della cosa pubblica. [...]

Versione integrale

Il Comune di Luzzi in breve

Luzzi è una ridente cittadina che si suppone sorga al posto dell'antica Tebe Lucana fondata nel IV secolo a.C. In alcune sue contrade, "Seppio Grippa" e soprattutto "Muricelle", sono stati ritrovati importanti reperti archeologici, come lapidi, resti di una statua e suoi svariati frammenti, parti di una pavimentazione a spina di pesce e un'intera necropoli romana, che testimoniano come in quei siti si sviluppava la cittadina della magna Grecia "Thebae Lucane" distrutta poi dalle varie guerre che si susseguirono, e che costrinsero i suoi abitanti a trasferirsi su una delle antistanti colline, quella dove oggi è situata Luzzi, per trovare rifugio ed avere un punto di più facile difesa.
Deve il suo nome, con molta probabilità, ad una famiglia normanna al seguito di Roberto il Guiscardo che la ebbe come feudo (Lucij), anche se secondo alcuni il nome potrebbe derivare dai "lucci", un pesce che popolava il torrente Ilice che scorre a sud del paese, infatti, sono ancora oggi raffigurati nello stendardo cittadino. Dopo il casato dei Luzzi, appartenne ai Viscardi (o Biscardi) e poi a Tommaso d'Aquino.

Contatti

Indirizzo:
Via San Giuseppe - 87040 Luzzi(CS)
Telefoni:
(+39) 0984.549006 - 0984.549030
Fax:
(+39) 0984.549239
E-mail:
luzzi@comune.luzzi.cs.it
PEC:
protocollogenerale@comunediluzzi.legalmail.it
P.IVA:
01080090788
Cod.Fis.:
80007890785