Sito ufficiale del Comune di Luzzi Sito ufficiale del Comune di Luzzi Sito ufficiale del Comune di Luzzi Sito ufficiale del Comune di Luzzi
Sito ufficiale del Comune di Luzzi
Sito ufficiale del Comune di Luzzi
Sito ufficiale del Comune di Luzzi
Sito ufficiale del Comune di Luzzi
Torna all'area generale

PUBBLICITA' E PUBBLICHE AFFISSIONI 2008

PUBBLICITA' E PUBBLICA AFFISSIONI 2008

COMUNE DI LUZZI
(PROVINCIA DI COSENZA)

SETTORE TRIBUTARIO
Tel. 0984/549030/549006/542019  Fax 0984/549239
e-mail: tributiluzzi@virgilio.it

 IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA’ E DIRITTO SULLE PUBBLICHE   AFFISSIONI D. Lgs. 15.11.1993, n. 507

RESPONSABILE SETTORE: RAG. CARMINE  FARACA

TARIFFE ANNO 2008
Deliberazione della G. C. n° 30 del 05.03.2008

Il servizio è gestito direttamente dal Comune di Luzzi.

Il Pagamento dovrà essere effettuato sul C/C postale n. 304899 intestato Comune di Luzzi –Servizio Tesoreria
  Sul versamento è obbligatorio indicare la causale

  1. PUBBLICITA' ORDINARIA (OPACA)     art. 12  D.lgs. 507793

Comma 1 e 2 -Pubblicità effettuata mediante insegne,cartelli,locandine,targhe,stendardi o qualsiasi -  altro mezzo non previsto dai successivi articoli.

Durata

 

Tariffa anno 2008

Per 1 mese

1/10 di €. 15,49

1,55 al mq

Per 2 mesi

2/10 di  €. 15,49

3,10  al mq

Per 3 mesi

3/10 di  €.  15,49

4,65  al mq

Per 1 anno

 

15,49 €. al mq

            
          Art. 12   Comma 3- per la pubblicità effettuata mediante affissioni dirette, anche per conto altrui, di manifesti e simili su apposite strutture adibite alla esposizione di tali mezzi si applica l’imposta in base alla superficie complessiva degli impianti nella misura  e con le modalità previste dal comma 1.

            Art. 12 Comma 4- per la pubblicità di cui ai commi precedenti che abbia superficie compresa tra metri quadrati 5,5 e 8,5 la tariffa dell’imposta è maggiorata del 50 %, per quella di superficie superiore a metri quadrati 8,5 la maggiorazione è del 100 %.

  1. PUBBLICITA’ LUMINOSA

      Luminosa per metro quadrato di superficie, per anno solare  (monofacciale) €. 30,99
      Bifacciale €. 61,98 a mq per anno solare.

  1. PUBBLICITA' EFFETTUATA CON VEICOLI. Art. 13 D.Lgs. n. 507/93

 Art. 13 Comma 1.   All’interno del veicolo – (veicolo in genere di uso pubblico o privato) L’imposta è dovuta in base alla superficie   complessiva dei mezzi pubblicitari installati su ciascun  veicolo nella misura e modalità previste dall’art. 12 comma1 €. 15,49 a mq.  
 all’esterno del veicolo.- sono dovute le maggiorazioni di cui all’art. 12 comma 4:
            50 % si applica quanto la superficie complessiva non è superiore a mq. 5,5.
            100 % si applica quanto la superfice è superiore a mq. 8,5.

            Art. 13 Comma 2Per i veicoli adibiti ad uso pubblico l’imposta è dovuta al Comune che ha rilasciato la licenza di esercizio;
           Per i veicoli adibiti a servizi di linea iterurbana l’imposta è dovuta nella misura della metà a ciascun dei comuni in cui ha inizio e fine corsa;.
           Per i veicoli adibiti ad uso privato l’imposta è dovuta al Comune in cui il proprietario del veicolo ha la residenza anagrafe o la sede.
        

Art. 13 Comma 3 -  Pubblicità effettuata per conto proprio su veicoli di proprietà dell’impresa o adibiti  ai trasporti per suo conto, l’imposta è dovuta per anno solare al Comune ove ha sede l’impresa stessa. Per i veicoli circolanti con rimorchio la tariffa di cui al presente comma è raddoppiata.

Tipo

Tariffa anno 2008

Per autoveicoli con port . superiore  a 3.000  Kg.

 €. ...........................89,24
 Con rimorchio  €. 178,49

Per autoveicoli con port. Inferriore  a 3.000   Kg..

 €.............................59,50
 Con rimorchio .€. 119,00

Per motoveicoli e veicoli non compresi nelle due precedenti categorie

 €.............................37,18

 

 

Art.13 comma 4 Per i veicoli di cui al comma 3 non è dovuta l’imposta per l’indicazione del marchio, della ragione sociale e dell’indirizzo dell’impresa, purchè sia apposta non più di due volte e ciascuna iscrizione non sia superiore a mezzo metro quadrato.

  1. PUBBLICITA' EFFETTUATA CON  PANNELLI LUMINOSI E  PROIEZIONI Art. 14 -D.Lgs.507/93

 Art. 14 Comma 1- pubblicità effettuata per conto altrui con insegne,pannelli   o altre analoghe strutture caratterizzate dall’impiego di diodi luminosi, lampadine e simili mediante controllo elettronico, elettromeccanico o comunque programmato in modo da garantire la variabilità del messaggio o la sua visione in forma intermittente,lampeggiante o similari, si applica l’imposta indipendentemente dal numero dei messaggi, per mq. di superficie e per anno solare €. 61,97 a mq.  

Art. 14 Commi  2- -effettuata per conto proprio dall’impresa si applica l’imposta in misura pari alla metà delle rispettive tariffe.

Durata

Tariffa anno 2008

Per 1 mese 1/10 di €. 61,97

€. 6,20   al mq

Per 2 mesi 2/10 di €. 61,97

 €. 12,40  al mq

Per 3 mesi 3/10 di €. 61,97

 €. 18,59  al mq

Per l anno

 €. 61,97  al mq

           Art. 14 Comma 4- Per la pubblicità realizzata in luoghi pubblici o aperti al pubblico  attraverso diapositive, proiezioni luminose o cinematografiche effettuate su schermi o pareti riflettenti, si applica l’imposta per ogni giorno, indipendentemente dal numero dei messaggi e dalla superficie adibita alla proiezione

Durata

Tariffa anno 2008

Per 1 giorno  

€ 3,87

  Art.14  Comma 5 - Qualora la pubblicità di cui al comma 4 abbia la durata superiore a trenta giorni, dopo tale periodo si applica una tariffa giornaliera pari alla metà di quella ivi prevista €. 1,93 .

6. PUBBLICITA’ VARIA art. 15 D. Lgs 507/93

 
Art. 15 Comma 1      Per la pubblicità effettuata con striscioni o altri mezzi similari, che attraversano strade o piazze la tariffa dell’imposta, per ciascun metro quadrato e per ogni periodo di esposizione di quindici giorni o frazione, è pari a quella prevista dall’art.12 comma 1.

Durata

Tariffa anno 2008

Per 15 giorni  o frazione

€ ........................15,50

 

 

 Art. 15 Comma 2- per la pubblicità effettuata da aeromobili mediante scritte,striscioni, disegni fumogeni, lancio di oggetti o manifestini per ogni giorno o frazione, indipendentemente dai soggetti pubblicizzati, è dovuta l’imposta a ciascun comune sul cui territorio la pubblicità stessa viene eseguita
  


Durata

Tariffa anno 2008

Per giorno

€ ........................92,97

 Art. 15 Comma 3- Per la pubblicità eseguita con palloni frenati e simili, si applica l’imposta in base alla tariffa pari alla metà di quella prevista dal comma 2.

Durata

Tariffa anno 2008

Per giorno

€ ........................46,48

 Art. 15 Comma 4- Per la pubblicità effettuata mediante distribuzione, anche con veicoli,di manifestini o altro materiale pubblicitario, oppure mediante persone circolanti con cartelli o altri mezzi pubblicitari è dovuta l’imposta per ciascuna persona impiegata nella distribuzione od effettuazione e per ogni giorno o frazione.

Durata

Tariffa anno 2008

Per giorno a persona

€ ...............................3,87

  Art. 15 Comma 5 .Per la pubblicità effettuata a mezzso di apparecchi amplificatori e simili,la tariffa dell’imposta dovuta per ciascun punto di pubblicità e per ciascun giorno o frazione.
 


Durata

Tariffa anno 2008

Per giorno a postazione

€ ...........................11,62

DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI
Art. 19 D. Lgs. N. 507/93

TARIFFA BASE manifesti formati  70 x 100:

1   2   3   4   5   6   7   8   9   10

11   12   13   115  

Da 1 a 10  gg. € 1,71 a manifesto

Da 10 a 15  gg. €. 2,22 a manifesto

16   17   18   19   20  

21   22   23   24   25

26   27   28   29   30

Da 15 a 20 gg. € 2,72

Da 20 a 25 gg. € 3,24

Da 25 a 30 gg. € 3,74

 
Art. 19 comma 3 Per ogni commissione inferiore a 50 fogli di manifesti cm. 70 x 100 il diritto base di €. 1,71 è maggiorato del 50 % che è uguale ad €. 2,56 a manifesto.

Art. 19 comma 4 Per i manifesti costituiti da otto e fino a dodici fogli  – misura superiore a cm 70  e fino a mq. 8,40. Il diritto base è di €. 2,56  ( la tariffa base di  €. 1,71  viene maggiorato del 50 %). a manifesto.

Per i manifesti costituiti da più di dodici fogli con superficie  superiore a mq. 8,40 il diritto di base di €. 1,71  viene  maggiorato del 100 % = €. 3,42 a manifesto. 

Art. 22 comma 9 URGENZA -per le affissioni richieste per il giorno in cui è stato consegnato il materiale da affiggere od entro i due giorni successivi, se trattasi di affissioni di contenuto commerciale, ovvero per le ore notturne dalle ore 20.00 alle ore 7.00 o nei giorni festivi è dovuta la maggiorazione del  10% sulla tariffa base di €. 1,71 ( 10% su €. 1,71 = €. 1,89) con un minimo di £ 25,82 per ciascuna commissione.

Art. 20 comma 1 -RIDUZIONE 50% - la tariffa ( €. 1,71)  per il servizio delle pubbliche affissioni è ridotta alla metà  per i seguenti casi:

STATO, REGIONI, COMUNI, PROVINCE, PARTITI E DELLE ASSOCIAZIONI POLITICHE, SINDACALI, CULTURALI, SPORTIVE, FILANTROPICHE RELIGIOSE ITALIANE O DEI PAESI DELLA COMUNITA' ECONOMICA EUROPEA, ASSOCIAZIONI D'ARMA E COMBATTENTISTICHE A CARATTERE NAZIONALE, SOCIETA' MUTUO SOCCORSO LEGALMENTE RICONOSCIUTE, E.N.A.L., E.N.I.T, SPETTACOLI VIAGGIANTI E DI BENEFICENZA, FESTEGGIAMENTI PATRIOTTICI E RELIGIOSI, ANNUNCI MORTUARI.

Per quanto non espressamente previsto si osservano le disposizioni e le norme contenute nel D. Lgs. n° 507/93 e successive modificazioni ed integrazioni.

 IMPOSTA IMPIANTI PUBBLICITARI

La tariffa  per ogni metro quadrato di superficie, per anno solare è di €. 45,45.
 
Alla richiesta  per la concessione di  installaziopne di impianti pubblicitari, da parte di terzi, devono essere allegati  i seguenti documenti

descrizione dell’impianto, corredata della necessaria documentazione tecnica con indicazione dei materiali allegati,

  1. planimetria in scala adeguata, in duplice copia, con riportata la posizione esatta di cui si richiede l’autorizzazione all’installazione, deve essere contenuta l’indicazione delle distanze rispetto a riferimenti fissi ( intersezioni, segnaletica) e altri impianti,
  2. documentazione fotografica che illustri il punto di collocazione nell’ambiente circostante,
  3. autodichiarazione che il manufatto è stato calcolato e realizzato e sarà postoin opera tenendo conto della natura del terreno e della spinta del vento, in modo da garantire stabilità. Inoltre che il manufatto è realizzato con materiale non deteriorabile e resistente agli agenti atmosferici,
  4. il nulla-osta dell’Ente proprietario della strada, qualora si diverso dal Comune,
  5. au odichiarazione del proprietario sulla titolarità del terreno se la collocazione avviene su suolo privato,
  6. il nulla osta della Soprintendenza ai Beni Architettonici della Regione Calabria qualora sia richiesto.

L’installazione dei mezzi pubblicitari deve essere effettuata nel rispetto delle leggi dello Stato, dell’arredo urbano e dell’ambiente ed in attuazione del Codice della Strada, nonchè dal Decreto Legislativo 15 novembre 1993, n. 507.

Il provvedimento di concessione è rilasciato dal responsabile del servizio corrispondente alla particolare tipologia dell’occupazione previo acqisizione della documentazione sopra specificata, ai  pareri favorevoli espressi dal Comando di Polizia Municipale e dall’UfficioTecnico Comunale – Assetto Gestione del Territorio-

Documenti per il download

Nessun documento da scaricare

Il Comune di Luzzi in breve

Luzzi è una ridente cittadina che si suppone sorga al posto dell'antica Tebe Lucana fondata nel IV secolo a.C. In alcune sue contrade, "Seppio Grippa" e soprattutto "Muricelle", sono stati ritrovati importanti reperti archeologici, come lapidi, resti di una statua e suoi svariati frammenti, parti di una pavimentazione a spina di pesce e un'intera necropoli romana, che testimoniano come in quei siti si sviluppava la cittadina della magna Grecia "Thebae Lucane" distrutta poi dalle varie guerre che si susseguirono, e che costrinsero i suoi abitanti a trasferirsi su una delle antistanti colline, quella dove oggi è situata Luzzi, per trovare rifugio ed avere un punto di più facile difesa.
Deve il suo nome, con molta probabilità, ad una famiglia normanna al seguito di Roberto il Guiscardo che la ebbe come feudo (Lucij), anche se secondo alcuni il nome potrebbe derivare dai "lucci", un pesce che popolava il torrente Ilice che scorre a sud del paese, infatti, sono ancora oggi raffigurati nello stendardo cittadino. Dopo il casato dei Luzzi, appartenne ai Viscardi (o Biscardi) e poi a Tommaso d'Aquino.

Contatti

Indirizzo:
Via San Giuseppe - 87040 Luzzi(CS)
Telefoni:
(+39) 0984.549006 - 0984.549030
Fax:
(+39) 0984.549239
E-mail:
luzzi@comune.luzzi.cs.it
PEC:
protocollogenerale@comunediluzzi.legalmail.it
P.IVA:
01080090788
Cod.Fis.:
80007890785